Web site

WEB SITE LINK:
ITA
ENG

Translate

Archivio blog

Premio Letterario Nazionale "DIVERSAMENTE UGUALI: la disabilita' vista con gli ochhi di bambini e ragazzi"



L’Associazione "Uniti per Crescere" Onlus indice per l’anno scolastico 2017/2018 la seconda edizione del concorso letterario sul tema della disabilità, dal titolo ‘Diversamente uguali: la disabilità vista con gli occhi di bambini e ragazzi’, volto ad esplorare la percezione della disabilità nei bambini e nei ragazzi, utilizzando la scrittura come strumento per veicolare emozioni, riflessioni, dubbi, paure e speranze. La prima edizione del Premio Letterario ha visto la partecipazione di 433 concorrenti provenienti da ben 15 regioni d'Italia.

Il termine ultimo per l'invio degli elaborati è sabato 31 marzo 2018. 

La giuria sarà presieduta da Luigi Dal Cin, autore di libri per ragazzi e docente di scrittura creativa all'Accademia di Belle Arti, e sarà composta da: Roberta Favia, Roberto Parmeggiani, Carla Ravazzolo, Lisa D'Este. 


 per ulteriori informazioni

Wonder: un libro e un film a favore dell'inclusione


 
Wonder, tratto dall’omonimo bestseller di R.J.Palacio , racconta la storia di Auggie,  un bambino di 10 anni che, a causa di una malformazione genetica e delle conseguenti 27 operazioni  alla faccia e al cranio, ha sempre avuto un’educazione protetta all’interno del nucleo familiare.
Viene quindi raccontato con un mix di battute ironiche e di momenti di riflessione l’approccio alla scuola media e al mondo esterno, e come il contesto faccia la differenza.
 


La famiglia vede un padre ironico e complice, una madre protettiva e carica di paure ma viene dato risalto anche al rapporto con la sorella maggiore, mettendo in evidenza la vita e le emozioni dei siblings spesso poste in secondo piano.

La scuola rappresenta una sfida per Auggie che incontra l’odiosa violenza dei bulli ma anche l’amicizia sincera di compagni che riescono ad andare oltre ogni influenza estetica. 
 

 
Wonder vuole dire meraviglia, e così il casco da cosmonauta dietro il quale nascondere paura e solitudine viene abbandonato e Auggie può sentirsi  finalmente uno studente come tutti gli altri.


 
Chiara Bellucco

 



 

General Course " Diritti Umani e Inclusione" 2 edizione a.a. 2017/2018



Imparare a lavorare in una società complessa sviluppando capacità inclusive: scopri il General Course dell'Università di Padova, un corso universitario che tutti gli studenti possono scegliere come esame a scelta, e aperto anche a professionisti e cittadini

scopri di più 

Firma anche tu la petizione "Un manifesto per l'Inclusione"

Abbiamo dato vita ad una petizione "Un manifesto per l'Inclusione" per sensibilizzare e coinvolgere le persone nella costruzione di contesti inclusisi e vorremmo chiederti di aiutarci aggiungendo il tuo nome e di tuoi amici.

Il nostro obiettivo è quello di raggiungere  20.000 firme e abbiamo bisogno del sostegno di tutti voi.

Per saperne di più e leggere la petizione cliccare qui:" Petizione " UN MANIFESTO PER L'INCLUSIONE"


Grazie!
Centro Ateneo per l'Inclusione e la Disabilità


A Cagliari un Ciclo di Seminari dal 4 al 7 dicembre 2017 a favore di " società inclusiva" in ottica comparata

Un ciclo di Seminari dal 4 al 7 dicembre 2017 organizzati dal Il Dipartimento di Giurisprudenza  dell'Universiità di Cagliari ha organizzato un ciclo di seminari che vedranno la partecipazione del  Prof. Francisco José Bariffi, Facultad de Derecho, Universidad Nacional de Mar del Plata (Argentina), che affronterà il tema tema Derechos Humanos y Discapacidad e del Prof. Mario Serrano, della stessa università sul tema  del  nuovo codice civile argentino e il diritto romano.
Le iniziative si inseriscono nell'ambito delle attività promosse dal Dipartimento di Giurisprudenza della Facoltà di Scienze Economiche e Politiche, che, allo scopo di realizzare una collaborazione avente come finalità la formazione per una “società inclusiva”, secondo quanto espresso nella “Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità”, ha sottoscritto nel luglio 2017 tre distinti Protocolli d'Intesa con l’Associazione DPI (Disabled People’s International) Italia Onlus, la FISH (Federazione italianaSuperamento Handicap) Sardegna Onlus e l'AIFO (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau) Onlus.
La Convenzione, adottata dall’Assemblea Generale dell’ONU il 13 dicembre 2006 ed entrata in vigore il 3 maggio 2008 (ratificata e resa esecutiva per l’Italia, con Legge 3 marzo 2009, n. 18), segna un passo fondamentale per l’affermazione dei diritti umani e per una reale inclusione delle persone con disabilità.
La firma dei summenzionati Protocolli si inserisce nell'ambito di una già ampia e proficua collaborazione iniziata oltre un anno fa e che ha visto la realizzazione di importanti iniziative promosse dal Dipartimento di Giurisprudenza in collaborazione con la Prof.ssa Donatella Petretto, Delegato del Rettore per il coordinamento e il monitoraggio di iniziative per l’integrazione (Legge28 gennaio1999, n. 17) e con l'Ufficio S.I.A. (Servizi per l’Inclusione e l’Apprendimento).
Referente per il Dipartimento di Giurisprudenza: il Direttore, Prof. Fabio Botta e la Prof.ssa Rita Pilia, Referente per l’inclusione. Per la DPI: il Dott. Giampiero Griffo – Presidente Nazionale DPI Italia. Per la FISH: il Dott. Alfio Desogus – Presidente FISH Sardegna. Per l’AIFO: la Dr.ssa Anna Maria Pisano del CdA AIFO e il Dr. Antonello Farris Vice-Presidente Nazionale AIFO.

"Opening up Communities, Closing down Institutions" - Report

PUBLICATION LAUNCHED IN THE EUROPEAN PARLIAMENT, BRUSSELS

On 22nd November 2017, the initiative Community Living for Europe:
Structural Funds Watch launched a Report in the European Parliament, Brussels co-hosted by Mairead McGuinness, MEP (EPP) and Vice President
of the European Parliament and Iskra Mihaylova, MEP (ALDE) and Chair of the European Parliament Committee on Regional Development.
The initiative is based in the Centre for Disability Law & Policy, NUI Galway and financially supported by Lumos.
The report concerns the role of the European Structural and Investment Funds (ESIF) with respect to the transition from institutional to community-based living for children and young people, including those
with disabilities, adults with disabilities and older persons in European Union Member States. It contains examples, both positive and negative, that demonstrate how the Member States have implemented the
ESIF regulations, how they are currently using or are planning to use the ESIF to support the transition to community-based living, and provides concrete recommendations for the current and next funding period post 2020.

Please find online the report
Neil Crowther, Gerard Quinn and Alexandra Hillen-Moore “Opening up Communities, Closing down Institutions: Harnessing the European Structural and Investment Funds” (Community Living for Europe: Structural Funds Watch, November 2017)

The launch event in the European Parliament was video recorded and is available to watch on the initiative website here